venerdì 11 febbraio 2011

Di premi, storie e ricette...

Buongiorno!
A me questa cosa del premio simpatia piace proprio
tanto!
Ne ritiro un altro, vi racconto un'altro po' di me e del mio mondo
e poi, prometto solennemente, di lasciarvi in pace per un po'
e di parlare solo di bellissimo arredamento shabby,
country , gustaviano...di quelli che piacciono a noi!
^___^
Oggi il premio che ritiro ci viene (non è un plurale maiestatis, è che io
lo considero anche vostro!) dato da Raffaella
Grazie Raffaella!!!!


Quel giorno che...è il racconto che bisogna fare per ritirare il premio.
L'altro ieri vi ho raccontato della nascita di mia figlia...
Oggi vi racconto di quel giorno che conobbi mio marito.
Era un afosissimo pomeriggio di agosto.
Ero a casa di una mia amica a piangere (mica poi tanto..)
della mia storia finita dopo tanti anni con X.
La mia amica Ale la conosco dal lontanissimo 1982,
siamo cresciute insieme e noi due siamo completamente opposte!
Possiamo stare anni senza sentirci, ma tranquilli che
alla prima telefonata sembrano passati 5 minuti!
Quel giorno avevo bisogno della sua visione obiettiva,
della sua vivacità e soprattutto della sua praticità!
Ero felice di aver dato un taglio a quella storia
(mia madre era molto più felice di me!)
e parlando con Ale cercavo di rimettere insieme i pezzi.
Avevo il mondo in mano! Mi sentivo forte, potente e
appartenevo solo a me stessa!
(Ecco, mai fare di questi pensieri quando finisce una storia..
Quando dici "da oggi niente più uomini/donne",
"da oggi ci sono solo io" ..quello è il momento in cui prenderai
una "tranvata" che non dimenticherai più).
Faceva caldissimo, eravamo sudatissime..
Arriva l'allora fidanzato di Ale che ci propone di andare in piscina
da un loro amico.
Io il loro amico lo conoscevo da quando ero nata, ma proprio
non lo sopportavo! Non lo vedevo da anni e non mi era mancato per niente!
Decido di darmela a gambe perché dagli occhi di Ale avevo capito
che c'era la fregatura...
Invento una scusa e vado via.
Scendo le scale a due a due col cuore in gola - "per carità"- pensavo," io quello meno lo vedo e meglio sto!"
Salgo in macchina, ma la macchina non si mette in moto!
Alzo gli occhi al cielo e parlo con Il Grande capo:
"ehi, mi sono appena liberata..non provarci neanche un po'!
Io da quello non ci vado!"
Devo averlo intimorito perché Ale scese e mi rimise in moto
la macchina.
Arrivai a casa. I miei erano usciti. Azz..avevo dimenticato
le chiavi!
Alzo di nuovo gli occhi al cielo: "ehi tu! Ho detto di smetterla..
non andrò a casa di quell'antipatico neanche se piovessero
rospi!"
Lo intimorii di nuovo perché mia madre mi chiamò per dirmi che mi avevano lasciato la porta del garage aperta!
Tiè! Ho vinto! (pensai...)
Vado ad aprire la porta, ma era bloccata.
Decido di attenderli fuori sulla panchina.
Agosto. Ore 15. Temperatura di fusione dell'essere umano.
Eh, ma io quando non voglio una cosa mi incaponisco come quando la voglio!
Agosto. Ore 15.30. Temperatura elevatissima.
Grande capo, non vincerai tu.
Quello era uno che da piccoli mi faceva sempre gli scherzi. Era uno
di quelli biondi con la faccia d'angelo e la coda da diavolo!
Uno di quelli che combina il guaio e ti da la colpa.
Non andrò mai a casa sua!
Agosto. Ore 16. Un caldo da morire, una sete assurda e ben 2 cani
che mi si buttano addosso per giocare. Ma come fanno con tutto
quel pelo a voler giocare col caldo? Mah.
Agosto. Ore 16.05...
Tu tu tu tu..PRONTOOOO?
Ale, sono io.
Ahhhh...hai cambiato idea?
Ehm..no
Noi siamo in piscina, si sta una favola!
...
Didi? Ti vengo a prendere?
(il cane mi leccava la faccia, i piedi, sudavo come un maiale allo spiedo..) Ok, sussurrai.
EVVAIIIIIII!
Arrivo subito.
E subito arrivò perché il SUO amico viveva a mezzo minuto da casa mia!
Arrivammo in giardino, lui ci venne in contro.
Aprì le braccia (un'apertura di 2 mt, non scherzo!)
"Diana ma come sei cresciuta!" disse.
E mi abbracciò.
Ecco..
Io di quelle braccia non ho più saputo fare a meno.
-_-''

Mai mettersi contro il Grande capo, mai!


Piaciuta la storiella?
La vita spesso è meglio di un film Hollywoodiano!
E per premiarvi della vostra pazienza ecco una ricettina speciale da provare questo fine settimana!
^_-

Pollo allo Yogurth


Ingredienti:

1 Pollo Da 1200 G - 25 G Burro - 1 Cipolla - 2 Cucchiai Farina - 2 Cucchiai Olio D'oliva - 2 Cucchiaini Paprica Dolce - 1 Vasetto di Yogurt - Sale


Preparazione:
Pulire il pollo, lavarlo, tagliarlo a pezzi e asciugarlo. Mescolare 1 cucchiaino di paprica e una presa di sale alla farina. Infarinare il pollo. Soffriggere la cipolla tritata in olio e burro, unire i pezzi di pollo e far rosolare per 10 minuti girando spesso. Unire 1 bicchiere d'acqua e infornare a 180 gradi coperto per 45 minuti. Togliere il pollo dalla teglia e aggiungere yogurt e paprica al fondo di cottura, rimettere sul fuoco, far restringere e versare sul pollo.



Poi mi direte, eh?
Buon fine settimana a tutti!
^__________^

Ah dimenticavo! Voglio premiare con il premio simpatia la divertente
Dani di Verde Salvia!



25 commenti:

  1. Ah ah ah sto ancora ridendo come una bimba .... dovrebbero dartene cento ma che dico mille di premi simpatia ..... La storia e' bellissima , degna di libro Harmony ,vedi ....quando si dice il destino ......Buon weekend cara grazie anche per la ricetta .

    RispondiElimina
  2. ehi sarà mica la trama di un film romantico? una storia bellissima la tua l'ho letta tutta d'un fiato! baci e buon fine settimana
    giovanna

    RispondiElimina
  3. Uauuuu!!!!
    Anzi, DOPPIO UAUUUUUU!!!
    Ma lo sai che, anche più che le storie di case, una delle mie fissazioni son gli incipit delle storie d'amore???
    Seguite a ruota dai Premi Simpatia! ;) ;) ;)
    Ma beeeelllaaaaa!!!!
    Ehh, mai mettersi troppo contro il GrandeCapo, tanto è un testone e quando ha deciso ha deciso...
    Grazie per questo bel premio, ed anche io potrei ricambiare raccontando l'avventuroso incontro col Marito, dall'altra parte del globo.
    Ma non so se lo farò :P

    Grazie per la bellissima storia e per il premiozzo,
    DaniVS

    RispondiElimina
  4. Ecco una che il premio simpatia se lo merita davvero! Ma come hai raccontato bene l'inizio della tua storia d'amore! Mi hai fatto ridere e commuovere...grazie.
    Anna

    RispondiElimina
  5. Premio simpatia...e chi lo merita più di te.......bacio Anna

    RispondiElimina
  6. Ho gli occhi a cuoricino..sei dolcissima!

    RispondiElimina
  7. che bella la tua storia... dico sempre che il destino quando ci si mette è caparbio... se non ci andavi ti sarebbe ricapitata un'altra occasione... per vederlo... Braviii che bello.. essendoci vicina la festa degli innamorati..ci stava.
    Ciao

    RispondiElimina
  8. Inchioda Diego alla sedia questa sera e fagli leggere questo post: ecco, sarà il suo regalo di S.Valentino!
    Il più bello che potesse ricevere.
    Che forza Di!!
    Fra
    p.s. Denny "mi è stato mandato" proprio in una situazione simile alla tua: avevo appena rotto con il moroso di prima e mai più volevo sentir parlare di uomini....e poi... eccolo! Ah il fato, che strani tiri ci fa!!

    RispondiElimina
  9. Che storia... *_*
    E grazie anche per la ricetta: mi piace il pollo allo yogurth in tutte le sue varianti!

    RispondiElimina
  10. eh è proprio bella sta storia non storia LA Storia che bello l' amore, e tutti i suoi derivati passati presenti e futuri, dovremmo ricordarcelo e parlo per me sopratutto...cheeee "Quando finisce un amore"....dietro c'è n'è subito un altro e vaiiiii!! Brava Diana mi sei piaciuta....

    RispondiElimina
  11. Di, seriamente, perchè non ti metti a scrivere romanzi, magari autobiografici? Avresti sicuramente un successo strepitoso!!!
    Sei una grandeeeee!!

    RispondiElimina
  12. Da mamma, di Diana confermo la prima frase tra parentesi. Ero felice che lo avesse lasciato perché avevano poco in comune.Il Grande Capo aveva ascoltato la mia supplica. Con l'attuale marito? Come si dice: Il grande Capo li fa e poi li accoppia no?!!!!
    "Di" sei proprio una forza della natura e riesci a farmi emozionare e ridere insieme. TVB Mamma

    RispondiElimina
  13. Mi associo a Paola nel dire che saresti una brava scrittrice!!! Nel tuo modo si scrivere riesci a dare l'impressione al lettore di far parte del racconto, di viverlo in prima persona. Bravissimaaaaaa!!!!! sono orgogliosa di essere tua amica ^_____^ !!!!
    Per chi mettesse in dubbio la tua descrizione di Diego voglio assolutamente confermare tutto, non c'è nulla di romanzato. Diego è un ragazzo splendido ed effettivamente l'apertura delle sue braccia supera sicuramente i due metri, considerando la sua notevole altezza.Ragazzi ma quando arriva fine mese!!!! Mi mancate un grosso bacione.Gilda

    RispondiElimina
  14. quanto mi piace leggere queste storie d'amore! Diana,scrivi in un modo divino!
    buon week end
    Erica

    RispondiElimina
  15. Oh mamma, ragazze!
    Io prego il GradeCapo di non farmi mai montare la testa davanti a tutti questi complimenti...
    Ho il capogiro!
    Siete troppo buone e per questo che vi adoro!!!
    ^____________^

    RispondiElimina
  16. Troppo bella!!! Altro che premio simpatia!!!
    Io credo veramente al destino...io e mio marito gìà ci conoscevamo, ma per quanto pensavo che fosse un bel ragazzo, non mi sono mai interessata a lui. Erano anni che non ci vedevamo e all'improvviso una notte l'ho sognato e nel sogno indossava gli stessi vestiti di quelli che il giorno dopo al sogno indossava, cioè quando l'ho rividi per puro caso il giorno dopo indossava gli stessi vestiti...e da lì una corte spietata!!!allora ho capito che era un sogno premonitore!!! un abbraccio forte!!!

    RispondiElimina
  17. Naaa, troppo forte il commento della DianaMamma, che conferma la sua soddisfazione per il lasciamento!
    Grande madre, grande figlia!
    :)

    RispondiElimina
  18. Veramente io mi sono emozionata tanto per la tua storia ma, ancor di più, per il commento che ha postato la tua mamma! Deve essere, pure Lei, una forza della natura! E complimentissimi per il premio! ;-)

    RispondiElimina
  19. Insomma...il pollo allo yogurt non importa a nessuno?! -_-''

    ;)

    RispondiElimina
  20. Ma dopo il tuo racconto sul privato, chi vuoi che commenti il pollo allo Yogurt? Prima, faglielo fare ..... e poi ti lasceranno il commento.
    Grazie anche ad Antonella e DaniVerdeSalvia, per i
    loro commenti, uno quando fa il genitore....ci spera sempre un po' che i figli vengano su bene.
    Ed io devo dire che dei miei due tesori sono contentissima.

    RispondiElimina
  21. Sai cosa ti dico.....quasi quasi parlo con il crande capo lassù e ti faccio arrivare un'altro premio simpatia perchè i tuoi racconti mi fanno morire!!! La ricetta.....stupenda....ma già lo sapevi. bravissima, baci

    RispondiElimina
  22. Concordo con gli altri, saresti una bravissima scrittrice!! Congratulazioni per il premio!
    Un abbraccio
    Francy

    RispondiElimina
  23. Dico che questo piatto domani sarà sulla mia tavola!! :D

    Scusa la latitanza...ma per me è un periodo di solo studio questo!

    RispondiElimina
  24. Strano che io sia collegata di domenica sera.. ma questa per me è stata una domenica particolare. Ho letto il racconto di Diana e, spontaneamnete mi vien da dire che ci sono moltissime storie d'amore, ma pochi sanno raccontarla con grazia ironica.. e la storia raccontata così da Dianina è arrivata fino al mio cuore. Buona serata.

    RispondiElimina

Ogni tuo commento è il motore di questo blog, ma se lo scrivi con profilo Anonimo ricordati di firmarti o non verrà preso in considerazione.
Altresì non verranno presi in considerazione commenti che potrebbero destare polemiche. Grazie!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...