mercoledì 6 marzo 2013

Vintage Touch

Vi ho mai parlato del mio sogno del cassetto?
Tra magliette e calzini?
In effetti sta un po' strettino, ma che volete farci... 
Vabbè, prima o poi lo tirerò fuori e ve ne parlerò.


Le case che vediamo sulle nostre belle riviste e sui blog che seguiamo, sono case che lasciano
quasi sempre a bocca aperta. C'è una cosa che io amo in particolar modo
di queste case... il tocco vintage.
Come la casa che ho trovato in rete tempo fa 
( oh, a me le riviste e i blog non bastano..chevedevodi?!)


I mobili sono davvero vecchi vintage, sono davvero tutti
assemblati nel tempo ed accostati tra loro con armonica semplicità.
La mia casetta sarà anche accogliente e bellina, ma la comodità del nuovo
del tutto e subito mi ha fatto fare tutt'altra cosa...
Ma nel tempo, hai visto mai...


Un'altra cosa che colpisce in queste case è la personalizzazione.
Ovviamente il vintage non viene più prodotto in serie perciò le case
si differenziano tutte... ma quello che le differenzia nel loro stile, lo sapete bene,
è la creatività, il gusto e la personalità di chi le abita.


Scegliere una palette di colore con la quale giocare e poi spargere in un ordine 
casuale tanti dettagli che parlano di noi, della nostra vita,
della nostra famiglia.
Questo lo possiamo fare tutti, anche con i mobili in serie, perché
il mobile potrà pure essere uguale in tutte le case, ma quel dettaglio
che parla di noi no, quello è unico.


Io un applauso in particolare lo faccio a chi  questi dettagli li costruisce con le proprie mani,
le creative del cucito sono tra le persone che ammiro di più!
Che soddisfazione tirar fuori tende, copri divani, cuscini, bandierine e giochi
da un pezzo di stoffa!
Chissà se riuscirei...io che a malapena so metter il filo nella cruna dell'ago! 


Buona giornata... 




39 commenti:

  1. Pensa che la mia mamma faceva cose bellissime, quando si dice "mani d'oro", io faccio solo sacchetti I miei sacchetti sono in genere molto apprezzati, specialmente quando li faccio per regalare qualcosa a una neomamma, ormai le carte belle costano molto mentre gli scampoli di cotone hanno una resa incredibile, ma sono comunque solo sacchetti Dalle mani della mia mamma uscivano meraviglie!
    Un bacio, Daniela

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E tu non hai imparato a cucire da lei?! Ma come mai i doni saltano sempre una o due generazioni?! Mah... ;)

      Elimina
  2. Risposte
    1. Gratuito e ad occhi aperti! Cosa vogliamo di più?! ;)

      Elimina
  3. Che sogno, che sogno una casa così.. io da sempre ho in mente un piccolo cottage pieno di lavanda e fiori bianchi.. e dentro assomiglia molto a questo capolavoro <3 <3 Grazie del sogno ad occhi aperti cara! :D TVB!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te Ely, per esser qui a condividere i sogni... (vedo che il cottage lo sogniamo tutte!) ;)

      Elimina
  4. SE CI SONO RIUSCITA IO AD IMBASTIRE TENDE E CUSCINI...PUOI FARCELA! BACIONE!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. O.O non so, ma ho intenzione di provarci... :)

      Elimina
  5. Buongiorno Diana, il tocco vintage mi piace da sempre anche se ad essere onesta viverci credo sia tutt' altra cosa se considero il mio essere "schizzinosa" in merito a odori e tatto. In merito a blog e riviste rimango fedele al cartaceo...
    Ti abbraccio, Anna

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io alla fin fine ho scelto il nuovo..il simile, ma boh..ci sto ripensando anche se sono schizzinosa come te! :)

      Elimina
  6. Queste immagini fanno sognare... in particolare mi piace la porta a vetri che si affaccia verso il giardino! E' uno dei miei sogni averne una così un giorno! Buona giornata cara e grazie per queste foto, che mi lasciano letteralmente a bocca aperta!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' una casetta piccola e semplice, forse piace perché nella sua particolarità è molto normale... la veranda che da sul giardino è favolosa!

      Elimina
  7. Cara Diana, la mia manualità è pari a zero e quindi mi limito a comprarli fatti ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh Zaira, anche io... per questo ammiro tanto chi fa da sé. MA che soddisfazione deve essere? Ci proverò...

      Elimina
  8. E' proprio vero quello che dici nel post, se prendiamo 3 case arredate con gli stessi identici mobili non saranno mai uguali tra loro a condradistinguerli saranno sempre i dettagli. Ogni persona è unico nel suo genere e decora la sua casa a propria immagine. Viva le diversità e abbasso l'omologazione. Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I dettagli fanno la differenza... non a caso, no?! ;)
      Un abbraccio anche a te...

      Elimina
  9. Mh...Diana...??? Troppe similitudini fra me e te...mica sarai dei gemelli pure tu,nè? Anch'io ho un'ammirazione forte x chi sa cucire. E mia mamma pure in questo è maestra -.-'E io??? DISASTRO! Si si',ho dovuto fare un luuungo lavoro sulla mia autostima ,ma questo è un'altro discorso. E sono pure nel GruppoMammeSartoria della scuola,che si occupa dei costumi-accessori x lo spettacolo di fine anno. Ovviamente io sono l'addetta alla colla a caldo. Dopo avermi vista attaccare un bottone,mi hanno tolto ago e filo dalle mani e m'han detto:Tu ti occupi d'altro,va' che è meglio.
    Io adoro tutto cio' che è vecchio e ha una storia. Amo i mobili o le sedute di recupero,come quelle con i pellet,ma nessuno mi prende sul serio. Qualcosina,il mio abile maritino,è riuscito a recuperare...fra le soffite polverose che odorano di storia....
    Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Andiamo in ordine...
      - Si, sono dei gemelli. Allora sta cosa delle stelle che si incrociano deve esser vera... ;)
      - Mia mamma attacca i bottoni molto meglio di me, vero, ma mia nonna c'avesse lasciato un po' di talento..un pochino ino ino..dico. Nisba! Niente! -_-
      - A scuola ho aderito al progetto Pigotte dell'Unicef e tremo a quando Leo mi porterà la prima pigotta da fare. Suppongo che sarà moooltooooo creativa! Arte pura! Capisci a me! ;)
      - La colla a caldo sta a me come l'uovo alla gallina. Non fa una piega! Io ho gli stick di colla a caldo nei cassetti della cucina...ci aggiusto tutto e ci cucio tutto!
      Giuro!

      Ora dimmi, quale delle due nostre madri ci ha divise alla nascita???

      Baciotti!

      Elimina
  10. oh ma non ti preoccupare...anch'io nonavevo mai preso un ago in mano...poi quando i figli son sttai più grandicelli...mi son comprata una macchinetta da cucire e c'ho provato....qualchecosina è uscita fuori...tutto se pò fa...basta volerlo....bacio Anna

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E allora ci proverò di sicuro! :)
      Bacio

      Elimina
  11. io senza come dici tu non saper infilare un ago mi cucivo vestiti da sola già negli anni ottanta poi ho smesso ormai parevo na mongolfiera ehhehe si impara si impara stanne certa...e per il vintage beh basta guardare il mio ultimo lavoro e schizzinosa lo sono anche io credimi ma me piace....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh ma i tuoi non sono lavori...sono capolavori! :)

      Elimina
  12. Bellissima questa casa, un cottage da sogno davvero. Anch'io ammiro chi sa fare da sè, come la mia mamma per esempio che ha davvero le mani di fata. Per fortuna c'è lei che sa fare di tutto, da attaccare il bottone a rivestire la poltrona passando per tutta la creatività che sta nel mezzo. Qualcosa mi sono fatta insegnare, ma a me manca una dote fondamentale per fare questi lavori: la pazienza. W la mamma, w i sogni! Sillv.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io non sono molto paziente ad esser sincera....mmmm.. -_-

      Elimina
  13. Davvero belle le tue case... sei bravissima a scovarne di nuove ed a me piace moltissimo guardarle!
    Io adoro quando sono belle e VISSUTE, quando perdono quella fredda, impersonale perfezioni e diventano calde, accoglienti, vissute e molto, molto imperfette.
    Baci
    Elli

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Basta non siano di marmo e acciaio..io le adoro tutte! E quando ne trovo di interessanti ve le mostro! :)

      Elimina
  14. Bellissima ideazione! Solo che io vivo in un appartamento ed è perme quasi impossibile ricreare uno spazio del genere per mia fiaglia...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh, ma non credere sai... Io avevo molte più idee nel mio vecchio appartamentino che ora! ;) A volte è più semplice negli spazi piccoli... se vuoi consigli son qui! :)

      Elimina
  15. antonella maestrini anto.spiga@yahoo.it6 marzo 2013 13:34

    Come puoi vedere dal commento di ieri scritto due volte, perchè pensavo di avere cancellato il primo sono molto imbranata con le tecnologie.Ma adoro i tuoi post come adoro il vintage,in casa ho recuperato tutti i mobili dei nonni e con una mamma sarta......io riesco ad infilare l'ago ma non vado oltre.Buona giornata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma avete tutte le mamme saerte? Ma non ve ne avanza una che io e la mia mamma ci facciamo adottare???? ;)
      Grazie Antonella

      Elimina
  16. Io nel cucito me la cavo abbastanza bene perche' da giovanissima ho fatto un corso di taglio e cucito anche se odio tipo fare gli orli ai pantaloni , rammendare i calzini ecc...
    Qualche mese fa mi sono messa con pochissima voglia ma con tante idee a fare un copripiumino bianco con le vecchie lenzuola di una volta ( che sono una meraviglia ) con tante balze sovrapposte , come quelli di Rachel Ashwell per intenderci ... beh mi sono data della matta per aver iniziato , non riuscivo piu' a finire ma metti poi la soddisfazione a lavoro finito ?? Nn e' perfettissimo ma a me piace un sacco ed ora capisco il motivo per cui li paghi cosi' tanto !!!Buon pomeriggio cara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. *_* beh scusa e a me non lo fai vedere questo capolavoro????
      Non so perché son sempre più convinta che l'Italia dovesse avere un 'altro aspetto.
      Tipo, no, che la provincia di Lecco fosse vicino a quella di Roma per intenderci...Ah se becco Garibaldi! ;)

      Elimina
  17. Cara Didi, peccato che siamo tutte da diverse parti d'Italia, altrimenti si ci poteva unire, per aprire un mega laboratorio del " fai da te", da dove sarebbero uscite delle cose fantastiche... evviva il sapersi arrangiare e anche se i risultati non sono perfetti, miglioreranno, l'importante e provare e cimentarsi a fare un po' di tutto...la soddisfazione personale è la cosa che conta di più. Dare nuova vita a mobili, stoffe, lenzuola, cornici e quant'altro, magari appartenute a nonni e bisnonni ecc..., è qualcosa di più del semplice restauro, del recupero, è qualcosa di più profondo...un abbraccio FIORE

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che bello, si ci credo tanto anche io..ma a volte non faccio per paura di dare una seconda morte, più che una seconda vita! -_-'
      Però questa cosa del cucito la voglio proprio provare! :)

      Elimina
  18. Tresorrrr dopo giorni di rifiuto per il pc nn ho resistito e l'ho acceso solo per leggerti....e cosa ti vedo????Lo sai che io so antica ;)
    Questa mattina mia suocera mi ha portato un bustone pieno zeppo di tovaglie,lenzuola e asciugamani della sua mamma,sapeva che sono a corto di biancheria e dopo avermele mostrate mi ha chiesto scusa per aver deciso di portarle....sperava nn la prendessi male.....-_- io ero al settimo cielo.Qui a casa nostra per cause di forza maggiore è un pò tutto vecchiotto....nn so se sia definibile vintage,ma all'inizio nn mi convincevo poi tanto (sogno una cucina nuova di zecca e anche tutto il resto....) poi però ho dovuto cedere e così mi ritrovo adesso un vecchissimo settimino,una ribaltina e altri pezzi,compresa la camera da letto della mia nonna che tu conosci.
    Oltre alla biancheria poi la mia suocerozza mi ha chiesto se volessi avere la cucina della sua mamma,una vecchia cucina in legno legno che ha molti anni,ma è davvero tenuta in modo impeccabile ed è completamente in legno massello.....mumble mumble io sogno la mia cucina bianco avorio -_- ma nn posso proprio averla per i prossimi anni....dilemma dilemma.....quasi quasi accetto e ringrazio di cuore.Tu che dici?
    Kisssss tresor <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dico che ti faccio un corso di recupero e tecnica antichizzante, che dici?!
      Baciottoni...

      Elimina
  19. Ben detto Diana: ciò che rende una casa "casa nostra" é proprio il tocco personale che riusciamo a darle, mobili vintage o ikea che siano. E la possibilità di arricchirla di oggetti vari creati da noi é la scelta migliore, é ciò che la rende nostra. Che meraviglia di foto, le porte nella prima mi hanno conquistata. Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Visto che porte..a me ricordano la montagna, sarà che sono in legno grezzo, non so...
      Grazie Cara! :)

      Elimina
  20. Bellissima,soprattutto la cameretta e i dettagli sparsi qua e là come la cesta dei lavori in veranda...non so come mai ma a me piace di più sfogliare una rivista che vedere le foto sul pc forse il fascino della carta...la mia nuova passione é il crochet quindi adesso mi sto dedicando a far un plaid da mettere ai piedi del letto di mia figlia. Sono proprio d'accordo con te , una casa diventa bella quando chi la abita la personalizza e la rende unica..ciao a presto! :-)

    RispondiElimina

Ogni tuo commento è il motore di questo blog, ma se lo scrivi con profilo Anonimo ricordati di firmarti o non verrà preso in considerazione.
Altresì non verranno presi in considerazione commenti che potrebbero destare polemiche. Grazie!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...