venerdì 14 febbraio 2014

Al mio Amore...A me!

Sono romantica, è vero.
Adoro le commedie hollywoodiane (quelle fatte bene).
Mi commuovo per nulla, non vi dico, poi, se riguarda i miei pargoli.
Nella mia casa trovate il rosa, l'azzurro, i fiori e le torte... ma non solo.
Adoro cucinare, ma spesso proprio non mi va (che l'obbligo ammazza le passioni)
Mi piace curarmi e prendermi cura del mio corpo (ho ripreso da poco, ma dopo un pit stop mammesco sono ripartita alla grande)
Sono anche molto pratica. Mooolto.
Vado matta per i thriller e i film che ti fanno star paralizzato per ore..dalla paura.
Vivo e lascio vivere, ma se arriva il punto in cui devo intervenire son cavoli amari.
Nella mia casa non trovate cuori e pizzi, in compenso regna il caos (che è creativo) ci sono sempre piatti da lavare nel lavandino (hai visto mai passasse qualcuno che rimette a posto per me e io gli tolgo quest'onore!), sulla mia sedia ci sono i vestiti dei giorni indietro e ogni giorno perdo qualcosa.
E mi arrabbio e urlo coi miei figli come tutte le madri del mondo (tranne le svedesi che io ne ho viste certe parlare ai figli solo col pensiero..e quelli ubbidivano! SANTE SUBITO!)
Litigo con mio marito (che non è Banderas, ma è molto meglio..per me) che l'amore non è bello se non è litigarello (se lo dicono i proverbi ci potete credere. Ma se lo trovate anche su Ask, allora siete a cavallo).
Dimentico spesso la data del mio matrimonio, ma dopo quasi 9 anni mi sta finalmente entrando in testa.
(mamma ho detto 9, è giusto? quando leggi avvisami che correggo, eventualmente)
Al mio matrimonio, a proposito, non avevo un abito bianco costosissimo. Avevo un tailleur in Taffeta color
champagne. E non volevo un bouquet, quindi se mi avete vista quel giorno con 3 tulipani in mano sappiate che mi hanno obbligata in nome delle tradizioni. Quei tre tulipani, poi, li ho portati sulle tombe delle 3 persone che più di tutti avrei voluto lì con me quel giorno.
Ed ero anche incinta, perché a me non è mai piaciuto molto fare le cose come "devono" esser fatte (e mio marito in questo è un grande!)
Io prima sono andata via di casa. Poi ho iniziato a lavorare. Poi ho trovato una casa. Poi ho voluto un bambino. Poi mi sono sposata. La Pasticcina, infatti, la prendiamo in giro perché lei è una figlia legittima... e si offende come si offenderebbe qualcuno a cui si dicesse di esser un figlio naturale. (Oh, poi glielo dico che scherzo..devo dirlo anche a voi?)
Che poi vai a spiegare alla gente che le convenzioni son utili, ma non sempre necessarie. Che le regole esistono, ma esistono pure le eccezioni (cit) e spesso sono più divertenti.
Di me dicono pure che son simpatica, ma mio fratello alle mie battute non ride mai. Per lui devo essere una noia...che avermi avuta come sorella maggiore (e di tanto) non deve esser stato facile. Lo ammetto. Chiedo venia, ma a mia discolpa dirò che un fratello piccolino quando sei adolescente darebbe urto a tutti. Però almeno dice che mi vuol bene "come se fossi normale".
E normale credo proprio di esserlo.
Dico sempre di esser nata vecchia proprio perché, grazie alla vita (io ringrazio di tutte le esperienze, anche quelle brutte, si),  ho vissuto situazioni che han spinto sull'acceleratore della crescita..e non parlo di altezza, perché mi sono fermata a 1.65. In compenso ho lottato col sovrappeso per una vita e ho trovato un po' di quiete proprio da poco tempo.
Ma per crescita, intendevo altro, lo avevate già capito.
Quando mi chiedono che gestore telefonico hai? Rispondo quasi sempre "omnitel!" Pensate un po' quanto son attaccata al tempo!
E come per tutti noi (o quasi) è il tempo, il mio tempo, una delle ricchezze che porto con me.
Posso anche amare le tecnologie, il caos delle città, l'innovazione, il microonde e tutto quel che appartiene a questo tempo, ma il ricordo di quel che era il mio tempo mi affascina di più.
Quando giro per i mercatini adoro riscoprire i vecchi oggetti, tutti funzionavano più lentamente di oggi. Ed è nella lentezza che mi riconosco, che mi sento più a mio agio.
Ah, sono anche in continuo mutamento...e son dell'idea che il pensiero si può cambiare istruendo la propria mente. E secondo me non bisogna mai dire "sono cresciuto così e resto così", le persone che lo dicono non godono molto della mia simpatia.
Lavorare su se stessi è faticoso, ma siamo gli unici a poterlo fare.

Perché vi racconto questo?
Per farmi conoscere un po' di più, perché non vi fermiate solo alle righe rosa di questi anni.
Per ricordare a me stessa chi sono, i miei pregi e le mie contraddizioni..e tutto il lavoro che c'è ancora da fare.
Per dire a mio marito che è vero che mi son dimenticata che oggi è San Valentino..ma che lo amo tanto,
proprio perché ha imparato a conoscermi meglio di tutti e nonostante questo è fermamente deciso a restare.
Perché lui sapeva che me ne sarei dimenticata e che vado dicendo sempre che non si festeggia un giorno solo
e che i regali fatti oggi contan meno di quelli fatti un giorno qualsiasi, ma un regalino me lo ha fatto lo stesso
perché sapeva anche che quando dico no, non sempre è no... e io i regali (oh, sciocchezze badate bene!)
li amo sempre..anche oggi..perché anche oggi, in fondo, è un giorno qualsiasi!

Cosa?
Ah si, di me dicon pure quello.
Che son terribile! ^_^

credits


A questo punto o siete più confusi o mi conoscete meglio.
O resterete o scapperete.
Se restate, mi piacerebbe che anche voi mi diceste qualcosa in più di voi... che oggi sono in vena di belle storie...

Buon fine settimana!








46 commenti:

  1. Ciao tesoro, direi quasi 9 anche perché dall'8 sono passati solo quasi tre mesi.
    Pe

    RispondiElimina
  2. Per il resto mi conosci meglio di me.
    Quindi che dire altro, se non che mi fai sempre sorridere. TVB mamma

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Meno male, va...allora sto tranquilla! :)
      Ciao mamma saluta papà e fate un buon san Valentino!!!!

      Elimina
  3. ..beh..tante cose le avevo capite..altre le ho apprese ora..ma rimani la dianina..che mi è piaciuto leggere da subito..!!..io sono consapevole di aver avuto un gran c..o..fino a 10annifa..non nel senso che mi è piovuto tutto dal cielo,ma mi è stato possibile realizzare tutti i miei sogni..però..in qualche modo la mia mente e anche il mio cuore avevano necessità di essere istruiti..certo è stato traumatico e lungo e invalidante..ma senza "le cose della vita"non mi sarei evoluta e..ora mi piaccio molto di più..e posso dire.."provare per credere"..tenendo il bene ed elaborando il male..mi sento una sopravvissuta che ha ripreso a vivere a differenza di chi si ostina a galleggiare nelle proprie boriose convinzioni..i "piccoli"regali sono sempre delle "piccole"conferme..buona giornata dianina.. Eu t.o.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Meno male T.O, che rimango la Dianina...
      Se la fortuna esiste anche io mi reputo molto fortunata perché sono sempre ripartita e perché ho fatto del male un bene... :)
      Buona giornata a te!

      Elimina
  4. Diana che post stupendo!!!! Grazie, mi hai fatto sentire normale!!! Il fatto è che tendiamo a presentare sempre il lato migliore di noi, senza farlo per apparire ma solo perché siamo orgogliose quando facciamo delle cose che ci piacciono... Così facendo, diamo agli altri l'idea di essere perfette ma non è così... E aggiungo meno male! Meno male che abbiamo bisogno di urlare ai nostri figli per farci ascoltare, meno male che lottiamo sempre con il peso perché vuol dire che ci piace mangiare, meno male che la nostra casa è perennemente un casino... Sai che palle tutto in ordine e zero creatività, meno male che no seguiamo le convenzioni, io ho un bimbo di 2 anni, non ancora battezzato e nato fuori dal matrimonio che ancora non abbiamo fatto!!! Non ti dico suocera e mamma come sono arrabbiate, ma chissenefrega!!! Insomma, potrei continuare per ore! Da oggi mi sei ancora più simpatica sai? Felice di averti conosciuta^___^
    Un abbraccio grande e buon San Valentino .... Grazie per avermelo ricordato!!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma viva dio!
      Quando mi rendo conto che quel che arriva dal blog è un alone di pace, bellezza, armonia, ordine, amore, due cuori e una capanna, due figli e un cane..a me prende sempre un colpo.
      Io vorrei chiedere a chiunque "scusa ma tu quando conosci una persona cerchi piacere o le butti addosso tutto il tuo marcio?" Ma io credo sia normale che uno cerchi di piacere, di far vedere le cose belle che fa e sa fare.
      Io credo sia normale metter sempre l'accento sulle cose buone. Non vantarsi, quello no, ma metter l'accento sul bello che accade a noi tutti ogni giorno.
      Io cerco di farlo, qui mi apro e cerco di esser spensierata..vi parlo del bello e del buono, se ho problemi (e ne ho come tutti) vado da uno specialista non li vengo a dire qui.
      Ma per fortuna son certa che tanti lettori questo lo sappiano e non han bisogno che sia io a dirglielo. E' piuttosto chi ti sta vicino che spesso ignora e non comprende. Mah.
      E comunque..BRAVA! Se sei felice, se siete sereni così...vuol dire che per voi è la strada giusta. E' la vosta non quella delle suocere.
      Vi auguro ogni bene
      Di

      Elimina
  5. Beh a me era chiaro tutto... c'era bisogno che te lo dicessi?!? Mmmmh forse no, visto che troppi aspetti li abbiamo vissuti e li viviana entrambe! Niente: gemelle separate alla nascita! ^_^
    E chi se ne va più?
    Buona giornata Dianina!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh meno male!
      senti tu sei la gemella bionda e io la mora. ok.
      Tu la magra io la rotondetta. ok
      Tu occhi azzurri io marroni. ok.
      Infondo anche i gemelli son diversi.
      Ma non accetto che mia sorella non mangi cioccolata! Scusa, ma nun je la posso fa' !
      ahahahaha

      Elimina
  6. cara Diana, che bello questo post, da oggi ti conosco di più e mi piaci molto di più! (non che prima non mi piacessi, eh?!?)
    Se ti dovessi parlare un pò di me in un commento ti occuperei tutta la pagina!
    Cmq prima mi sono innamorata di mio marito (mi sono bastati 30 secondi), poi ho iniziato a conoscerlo, poi siamo andati a vivere insieme, poi è nato Luca, poi ci siamo sposati, poi sono arrivati gli altri 2, poi non avevo ancora realizzato che sono passati già 7 anni dal matrimonio, poi sono sempre di corsa.....
    A proposito, com'è la storia delle madri svedesi? Ti prego dammi la formula magica che ormai le mie corde vocali sono consumate!!!!!
    un bacio e buon san valentino!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Sofia, grazie di questo commento.
      Ecco, anche io ora ti conosco un po' di più e mi piace un sacco sapere di avere tante similitudini!
      La storia delle madri svedesi per noi mamme italiane è triste, non credo tu la voglia sentire davvero... ma un giorno ve la racconto di nuovo (ora non mi ricordo dove l'avevo postata) ;)
      Un abbraccio

      Elimina
  7. Bellissimo post Diana complimenti, ti faccio un grande applauso.
    Sei reale!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E non ho paura di dirlo, anzi... voglio si sappia! :)

      Elimina
  8. che dire, il tuo modo di scrivere (come sempre ti dico) conquista tutti e subito, perchè è spontaneo, vero, immediato, trasparente.Intenso con leggerezza, leggero con passionalità. E' come sei tu, vera. Perfetta nelle imperfezioni. Tu non scrivi e descrivi della tua vita come il "manifesto di mamma moglie blogger perfetta"! e questo ci rincuora e ci assomiglia, ricordandoci di sorridere sul "latte versato" e sui nostri difetti, se vogliamo. Ma allo stesso tempo è la voglia di colorare creare crescere migliorare e...farcela!...per questo ogni cosa che fai o che dici non ha bisogno ne di essere giudicata ne misurata, ma semplicemente sfogliata, come una rivista che ci tiene compagnia e in cui ogni volta troviamo qualcosa di nuovo e di noi.
    Claudia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ti rispondo, resto in silenzio, ti abbraccio e ringrazio...
      Bacino

      Elimina
  9. Un post bello...di una bellezza rara perché vero come sei vera tu Diana!!
    1 abbraccio
    Vale

    RispondiElimina
  10. Io resto sei proprio simpatica! In ogni tuo post è come se mi riconoscessi sempre un pò, grazie Diana! Ilaria.

    RispondiElimina
  11. Conoscerti non so ma mi pare di capirti in certi passaggi, entusiasmi, pudori e nella voglia di continuare a crescere, è faticoso ma s'ha da fare Non so cosa tu sappia di me, anche data l'età la storia è lunga, quanti passaggi, molti difficili, impegnativi, di quelli che lasciano il segno anche se non vorresti Credo che tu abbia capito quale è stata ed è la gioia più grande della mia vita, è mia figlia,
    un bacio a te,
    Daniela

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vedi la saggezza come si esprime meglio? Ah, non vedo l'ora di esserlo anche io...
      E tua figlia è molto fortunata! :)

      Elimina
  12. Ho provato 6 volte e dico 6 a sedermi tranquilla a leggerti...forse questa è quella buona....quindi bando alle ciance.
    Io resto!Ti ho conosciuto prima attraverso il blog e poi ti sei materializzata, vi siete materializzati nelle nostre vite e spero non andrete mai via.Per il resto sai bene come la penso,tutto dipende da come le cose si osservano,da quale punto....e c'è chi vede costantemente il bicchiere mezzo vuoto...e chi osserva il giardino degli altri senza accorgersi dei fiori del proprio giardino!
    Tu amica mia hai un giardino bellissimo che curi con amore e dedizione tirando via le erbacce di sovente e non stancandoti mai di farlo se necessario.E sei bella perchè non resti sempre te stessa, che quando te lo dicono a me prende l'orticaria, ma sei in evoluzione....ma sempre e solo evoluzione positiva :D
    Di me non ti racconto nulla, lo sai che sono fortunata ;) <3 già solo perchè siamo amiche

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le cose a cui teniamo di più son spesso quelle che dobbiamo sudare per avere, ma poi ne vale la pena no?
      Poi mi hai fatto riflettere che se trattassi anche il mio vero giardino come dici tu, forse non sarebbe tutto secco ;)
      bacino

      Elimina
  13. antonella maestrini14 febbraio 2014 19:47

    Diana mi piaci sempre di più !! Che dire mi sono sposata giovanissima e incinta vestita di giallo perché mi dava allegria con solo testimoni e genitori ,abbiamo messo su casa con gli scarti degli altri,amici e parenti,tante cose sono rimastenella nostra casa ma nel tempo hanno cambiato collocazione .Dopo 10 anni abbiamo voluto un altro figlio,e tutti a dirci "Vi sarà capitato come il primo " e noi a spiegare che i nostri figli erano stati cercati e voluti!!!,e tutti a scuotere il capo.Io e mio marito siamo insieme da 34 anni e 32 di matrimonionon festeggiamo S Valentino ,perché non ne abbiamo bisogno,ma quando ci prende la voglia di un giorno tutto nostro ci organizziamo e può piovere o esserci il sole che quello è il nostro giorno .buona serata e buon tutto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Antonella tu si che sei un mito! E se io posso far scelte controcorrente con tranquillità lo devo a donne come te che molto prima di me hanno avuto il coraggio di andare in "direzione ostinata e contraria"...
      Un abbraccio
      Diana

      Elimina
  14. Bel post!

    I regalini pertanto vanno fatti sia nei giorni speciali perché sono giorni qualsiasi,

    che nei giorni qualsiasi perché ogni giorno è speciale!

    Hehe :)

    Ci vediamo a cena.
    D.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah ah ah. .. lo sapevo che sposare un filosofo mi sarebbe costata cara!
      Sei troppo intelligente, vedi perché ti ho sposato?!
      Spero che la cena ti sia piaciuta.
      Smack

      Elimina
  15. io resto eccome se resto..anzi qualche giorno mi ritrovi fuori dalla porta..perchè non vedo l'ora di entrare nella casa profumata di Apple pie..<3 un bacio
    lisa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lisa che cara sei... vieni vieni che una torta di mele la facciamo in un attimo.
      Grazie :)

      Elimina
  16. Diana, già il nome dice molto. Conosco due persone con questo nome ed una è una cara amica, sincera, leale. Sono arrivata qui da te per caso, o forse no chissà, ma so solo che nel leggere questo post mi sono rivista in molti punti....soprattutto per il caos. E sai una cosa? Amo la sincerità, cosa più unica che rara, e detesto quella forma patinata che vedo qui e là di vite che, chissà, probabilmente esistono, ma non ci credo molto. Bellissimo post, VERO, senza fru fru e, sicuramente, pieno di AMORE, l'amore più lindo e sincero che io conosca. E ti ringrazio, senza saperlo mi hai dato davvero una botta di energia! Un abbraccio e buon S. Valentino. Paola

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Paola benvenuta!
      Arrivi nel giorno giusto così abbiamo chiarito subito!
      Ma sai che io solo una volta ho conosciuto una Diana?
      Buona energia... ;)

      Elimina
  17. e poi dici che hai dimenticato che oggi fosse SanValentino:e chi ti crede!!!ma se per tutta la durata del post non hai fatto altro che onorare alla grande questo romanticone di Santo con riferimenti continui all'amore:per la vita,per tuo marito,la tua famiglia,i tuoi figli, i colori,le tue scelte e,mi risulta per certo,per la tua casa!!!!che poi dietro ci sia sempre il coro greco pronto a gufare,beh...pazienza,è tutta invidia,credimi!!!!nemmeno io sono stata tutta legittima nelle procedure della vita:innamorata perdutamente(come è romantico,anche dopo 39 anni!) a 14anni dell'unico uomo(e lo era davvero,con i suoi 10anni in più!!!)della mia vita e nonostante altre possibilità,ma soprattutto amata come l'unica possibile,dallo stesso....quante ne abbiamo passate,belle e tristi,ma sempre insieme,indissolubili,divertiti,entusiasti!!!i nostri due figli di 28 e 21 anni lo testimoniano in ogni ricorrenza e,per quanto sia ahimè una ricorrenza unpo' commerciale,a nessuno dei due è passata la voglia di festeggiare il "nostro"Santo,con una gentilezza in più o un fiore,ma sempre insieme...finchè Dio vorrà!<3 gabriella

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma quanto è bello l'amore vero? Non quello dei film o dei grandi poeti...dico l'amore di ogni giorno, quello delle nostre vite, quello che ci dà fastidio perché non si pulisce le scarpe prima di entrare e ci fa felice se ci regala un fiore. .. quello con cui litighiamo ma di cui non potremmo fare più a meno perché ci riempie di vita...
      Un abbraccio!

      Elimina
  18. Ma lo sai cara diana che t' immaginavo proprio spiccicata a come ti sei descritta????!!!!!fuori dalle regole...fuori da ogni schema...e tutto questo viene proprio fuori dai tuoi post precedenti...una donna con tante sfaccettature...legate dall amore per la semplicita'...per la casa...per la famiglia....umana come noi...che urla per farsi ascoltare dai propri figli(sapessi a casa mia quante urla...tutti i santi giorni...e ne abbiamo una di bimba...una quasi quattrenne che ci fa penare un po' a tavola..)che ama il disordine come noi(la mia povera sedia a sdraio e' sempre strapiena di panni da stirare...si accettano offerte)...ma al contrario di te ho conosciuto mio marito in chat...scambiati subito i numeri di cell...il giorno dopo ci siamo conosciuti...tre settimane dopo fidanzati...un anno dopo siamo andati ad abitare a 700 km dalle nostre rispettive famiglie...soli con la nostra valigia stracolma di sogni...ci siamo sposati tre anni dopo e nel 2010 e' nato il nostro sogno piu grande...che ha riempito ankor di piu d' amore puro la nostra vita...e grazie a questo stupendo post mi hai fatto rivivere bellissimi ricordi...grazie cara diana...regina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma che forza! Grazie a te di avermi permesso di conoscerti un po' di più :)

      Elimina
  19. sei proprio una BELLA persona, mi piace e leggerti e attraverso le tue parole conoscerti un po di più, mi piace molto essere qui e ora!!!!!! ti abbraccio fortissimo Lory

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Lory... ti abbraccio fortissimo anche io! :)

      Elimina
  20. Cara Diana,
    che dire di questo post???? Mi sono divertita a sentirti raccontare un po' di te e a leggere lo scambio di messaggi con il resto della tua famiglia. Una cosa sicuramente traspare dalle tue parole e dal tuo racconto, la certezza di aver fatto le cose che volevi fare, a modo tuo e da come immagino, senza pentimenti! Brava, forse questa è la ricetta per avere un po' di felicità!
    Un bacio grande
    Alessandra

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non v'è dubbio... credo di aver fatto tutto seguendo il cuore e non sarei mai riuscita a far niente in altro modo.
      Grazie Ale :)

      Elimina
  21. Ciao Diana, ultimamente ho avuto poco tempo per dedicarmi alla lettura dei miei blog preferiti, ma sono felice di essere riapparsa in tempo per leggere questo, che mi è piaciuto da cima a fondo. Siamo persone normali, sei una persona normale, evviva! Ci arrabbiamo coi figli, facciamo le pulizie con il mollettone orrendo per tenere indietro i capelli, abbiamo la macchina scassata e la casa disordinata. Per quanto mi riguarda poi, vivo col perennne senso di colpa per non poter dedicare abbastanza tempo ai miei figli causa lavoro a tempo pieno. Ho dovuto farmi venire due spalle larghe così per tirarli su più o meno da sola 'sti ragazzi, e per sopportare le critiche e le malignità dei soliti che si permettono di criticare le tue scelte quando non sanno nulla della tua vita e delle peripezie che hai dovuto affrontare. Ma come nelle belle favole, c'è un risvolto lieto, e anche per me è arrivato il principe azzurro, quello che mi fa battere il cuore ancora dopo quasi 10 anni. E così, Buon S. Valentino a noi, donne normali-non-troppo, ma che va bene così :-) Silvana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Silvana mia...tanto la gente ha sempre da dire qualcosa. Se lavori sei egoista perché non stai coi figli oppure sei una poveraccia che deve lavorare perché devi mantenerli (sia mai che uno abbia fatto una scelta consapevole e non sia né l'uno né l'altro). Se non lavori sei fortunata, vuol dire che non ne hai bisogno (non è che pensano che forse hai rinunciato per dei motivi che son buoni solo per te anche se devi tirare la cinghia...).
      Se sei bionda staresti meglio mora.
      Se dimagrisci sembri malata.
      Se ingressi non ti curi di te.
      AAAAAHHH... sai che ti dico? Facciamo quel che fa star bene noi e gli altri che parlino..! ;)

      Elimina
  22. Alura! Ci ho messo 3giorni x riuscire a leggere il tuo bellissimo post con calma xkè vuoi il tempo contato, vuoi gli gnomi con mille domande da gnomi, vuoi un po' di tutto insomma! E' stato un piacere leggere di te e moltissimo(se non tutto) gia' s'immagina dal tuo blog Diana. Ne esci cosi' come ti descrivi, sai. E questo ,credo possa esser per te, motivo di grande orgoglio xkè rimani te stessa sempre e comunque. Io spesso ci metto del mio nei commenti ed ogni tanto mi dico "Mo' che je frega a lei???" ,ma tu sei sempre cosi' carina che invogli ad aprirti il cuore. Inutile dire che abbiamo mmmmoltissimo in comune a parte peculiarita' caratteriali del tipo che non credo la tua pazienza sia corta come la mia....mi son venuti i calli alle corde vocali, ci credi? E NON sto scherzando -.-'......Ecco...sento muggiti che mi richiamano all'ordine....Siur che passiu'!!!!
    Ti abbraccio forte mia STREPPYMAGHETTA e ti ringrazio, ancora una volta, di mettere questi tuoi doni a disposizione di tutti.
    Besos

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eccola! Ti aspettavo! Che il Blogger ha delle responsabilità, ma i suoi lettori...di più! ;)
      E ci tengo a dirti che se uno di voi si lascia scoprire e mi permette di conoscerlo ogni volta un po' di più. ..a me frega eccome. È il mio senso qui. Tutto prende significato. Lo scambio.
      Il Blog è vivo e ci sono le chiacchere, ci si scambia le battute, i pensieri...I saluti! Se parlassi da sola avrei già chiuso da anni. Ho il pretesto di condividere con voi le mie passioni, ma sono un pretesto lo vedi bene...l'importante è avere con voi un contatto costante.
      Poi volevo aggiungere che poco dopo aver postato ho pensato : "nuovo non ho detto di quanto son poco paziente!" Perciò credo che ci somigliano proprio tanto solo che io non mi intendo molto di bestiole... :)

      Elimina
  23. ...mi sono sposata due volte (con lo stesso uomo!) senza mai un abito da sposa; il rito civile mi ha visto incinta, quello religioso con una cucciola di dicei mesi. Ed avevo un abito color champagne. E siccome non amo i bouquet, cinque calle tra le mani. Ed io e mio marito non facciam mai le cose nel 'modo giusto'.
    Quanto mi sono rivista in tutto questo, Diana...ed ora, in ristrutturazione...
    :)
    Che dire, il mondo, in fondo, è davvero piccolo...(lieta di averti trovata; ah, grazie - ora mi è chiara la presenza della staccionata nella tua sala da pranzo)
    Cristiana.

    RispondiElimina

Ogni tuo commento è il motore di questo blog, ma se lo scrivi con profilo Anonimo ricordati di firmarti o non verrà preso in considerazione.
Altresì non verranno presi in considerazione commenti che potrebbero destare polemiche. Grazie!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...