giovedì 20 settembre 2012

Homeward bound {Diretto a casa}

Homeward bound è una canzone di Simon e Garfunkel
che amo tanto... Un'uomo fermo alla stazione, con un biglietto in mano
che sogna di poter tornare a casa. Vorrebbe tornare a casa.
Vorrebbe tornare "dove le mie idee fuggivano... 
casa, dove la mia musica suonava
casa, dove il mio amore rimane ad aspettare
silenziosamente per me. "



Mentre ascolto questa canzone mi imbatto in un articolo che parla di una casa
tanto amata. La guardo e mi dico che è talmente bella che non si può non amare.
Poi leggo l'articolo e mi rendo conto di esser stata superficiale e avventata...


Molto spesso è facile parlare ed esprimere un proprio giudizio, così..senza sapere nulla..c'è chi lo
fa per sport, deve averglielo consigliato il medico, infatti lo fa almeno due volte al giorno, preferibilmente dopo i pasti, a stomaco pieno... N'est pas?  Molti concorderanno con me...


Invece chi ha una bella cosa o, come in questo caso, ha una bella casa,
se l'è costruita col tempo, con il sudore, con la passione...
non se l'è ritrovata bella e fatta dal niente. 
Questo mi piace, realizzo amaramente che per avere dei risultati passeranno degli anni, ma mi piace
sapere che si può! Yes, we can! Direbbe qualcuno di famoso.


Otis e Sandy, i proprietari di questa casa ci hanno messo 15 anni a renderla così..
era una casetta piccina dove si rifugiavano nel fine settimana ed ogni volta ne sistemavano un pezzetto.
Un passo alla volta. Piano piano, senza mai perdere di vista l'obiettivo.


Aggiungendo anno dopo anno un metro in più...
e sistemando le stanze.


Divenne la seconda casa, poi arrivarono i cavalli..
un vero allevamento!


Qualche anno fa Sandy si chiese "se questo posto ci rende felici, perché non ci trasferiamo qui?
Perché non cambiare vita?"


A cambiar vita ci vuole coraggio, fatica, rinunce...
molti preferiscono lamentarsi e criticare chi, magari, cerca di farcela...


Eppure c'è chi ce la fa. Sono in tanti.
Sandy e Otis ce l'hanno fatta ed il risultato mi pare ottimo!


Ognuno di noi ha un sogno..
non riguarda mica solo la casa, lo so.
Anzi i sogni più grandi in una casa non ci stanno proprio...


Qual è il vostro sogno?
Seduti alla stazione, con quel biglietto in mano..
dov'è che vorreste arrivare? Dove siete diretti?
Da chi?





Chi dice che è impossibile, non dovrebbe disturbare chi ce la sta facendo
(Albert Einstein) 

23 commenti:

  1. E' un bel quesito... e sono parecchi anni che me lo faccio.... fatico ancora a trovare la risposta ma sò che questa non è vita.... lavoro casa e poco tempo per i figli e la casa.... la frustrazione vive tutto l'anno con me e mi abbandona solo nel mese di vacanza.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh mamma mia...su su..volevo dare un incoraggiamento, non farti abbattere!
      Non bisogna concentrarsi solo su quello che non va, in questi casi la cura migliore è pensare a tutto quello che si ha, che si è fatto e che si è raggiunto! Ed è tanto, son sicura, ma non ce ne rendiamo mai conto perché pensiamo un po' troppo a quello che non c'è! ;)

      Elimina
  2. Bella domanda!!!Io vorrei prendere un treno che mi riportasse alla mia serenità,niente sogni di grandezza,ma solo sorridere dinuovo e sentirmi leggera....
    Il gusto dell'ottenere e realizzare qualcosa, secondo me, risiede quasi sempre nel percorso da fare, quindi meglio fare piccoli passi e godersi il cammino.
    Baci tresor

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esatto, il percorso poi è lungo, fatto di tanti piccoli passi..tanti piccoli e grandi sogni..

      Elimina
  3. A me basterebbe tornare a casa....

    RispondiElimina
  4. Sogni ne ho tanti...

    Una e avere piu tempo per le cose belle nella vita mia!

    Claudia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh che bello..quindi le cose belle son talmente tante che serve più tempo per godersele! Questo è lo spirito giusto! :))

      Elimina
  5. I miei sogni li ho ben in mente. So dove vorrei andare, con chi e a fare cosa. E mai post fù più azzeccato in una giornata come oggi: dopo che arrivano altre mazzate vedi il tuo sogno allontanarsi, e fortuna che c'è qualcuno che ti fa ricordare che ci vorrà anche tempo, ma ai sogni non si rinuncia mai! Grazie infinite!
    Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh no, non ci si rinuncia mai..se li si vuole davvero! Perché, capita pure che uno, col tempo si accorga di non voler altro di più di quel che ha! :)

      Elimina
  6. I sogni sono tanti..difficile scegliere..cmq bellissima la frase finale avere ed essere amici cosi è un tesoro.Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mica solo gli amici dovrebbero ragionare così, tutti dovremmo..anche se gli uni per gli altri siamo estranei :)

      Elimina
  7. Io lo so, ogni volta che vengo da te poi passo la giornata a pensare..è così, questo blog che apparentemente sembra fatto di arredamento, di casa, di passioni, di torte di mele, in verità è qualcosa di molto di più. Non ti limiti a mostrarci foto (pazzesche tra l'altro!) tu ci aiuti..ci fai riflettere, sempre.
    Non posso che ringraziarti, di essere così speciale!

    Ti abbraccio il più forte possibile, vado a riflettere sui miei sogni :)
    Silvia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io non posso che ringraziare te, perché quando sento di arrivare dove sto sognando di arrivare...è troppo bello e che soddisfazione!
      Arrivare a pochi nel modo giusto è molto meglio che arrivare a tutti! :)
      Un abbraccio fortissimissimo (io vado a mettermi lo smalto nuovo! ahaha mannaggia a te!)

      Elimina
  8. Quindici anni! Quanta pazienza, quanta voglia!

    RispondiElimina
  9. Il tuo post oggi mi ha fatto venire i brividi,brividi perchè sono una persona sensibile e mai come in questo periodo mi guardo il mio biglietto,lì è sulla mia mano,dove il vento,la pioggia e le intemperie della vita,me lo voglio portar via,far volare via........
    Io continuo a tenerlo stretto,sicuramente umido dalla fatica che sto facendo per non perderlo!!
    Alcuni giorni mi scoraggio per quello che mi accade intorno e mollo la presa,altre reagisco e tengo duro,no ho deciso,non voglio perderlo!!
    Speriamo che il tempo mi aiuti a realizzare tutto quello che c'è sul mio bigliettino e che non mi remi ancora contro!!
    Sei favolosa,e complimenti per questo post!!;D
    Un abbraccione!!
    Sabry!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sabry tienilo stretto con tutte le tue forze quel biglietto e non smettere mai di pensare che ce la farai...MAI :)

      Elimina
  10. Mi piace leggere dei vostri sogni, di voi giovani donne piene di coraggio e di entusiasmo, mi date forza, spesso buonumore e un po' di grinta Sto(un po' faticosamente) recuperando dopo alcuni anni di "disavventure" varie e così qualche piccolo sogno lo conservo ancora
    Tu sei preziosa, un abbraccio, Daniela

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh, ma i sogni non ce li hanno solo i giovani..anzi, io credo che il momento migliore per realizzarne molti sia proprio la maturità! :)

      Elimina
  11. Adoro quella canzone e, che concidenza! proprio qualche giorno fa ho "riscoperto" Bridge Over Troubled Water, che canzone mearvigliosa! Questa casa è un sogno, e dimostra che i sogni possono essere realizzati con pazienza, perseveranza e (aggiungo io), anche con un po' di fortuna. Mi è piaciuta tantissimo anche la citazione finale, d'altronde Einstein la sapeva lunga!!
    Silvana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma uno la fortuna non se la crea come le occasioni?!
      Ma io non sono Einstein, sicché... ;)

      Elimina
  12. Sei veramente una continua scoperta ed una forza motrice capace di dare corpo ai nostri sogni!!grazie!
    Lorenza

    RispondiElimina

Ogni tuo commento è il motore di questo blog, ma se lo scrivi con profilo Anonimo ricordati di firmarti o non verrà preso in considerazione.
Altresì non verranno presi in considerazione commenti che potrebbero destare polemiche. Grazie!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...