giovedì 22 novembre 2012

Waiting for Santa...

Mentre io comincio a pensare a come decorare la casa per Natale,
c'è chi non vuol perder tempo e rischiare di arrivare ultimo che, si sa, 
le poste sotto il periodo natalizio son più lente...



Così i Pasticcini hanno chiesto di poter scrivere la letterina per Babbo Natale,
la prima scritta di suo pugno per il Pasticcino...



La prima firmata dalla Pasticcina...



Il Pasticcino ha persino promesso a Babbo Natale latte caldo e biscottini morbidi e burrosi 
se lo accontenterà in più regali (il Pasticcino è un business man inside, che ce volete fa!). 
Lei, la Pasticcina, ha dichiarato, convinta, di essere già troppo buona e stupenda così
 per dover promettere altro.. 
(dalla serie crede che Babbo Natale cada ai suoi piedi! E' very woman inside, lei!)

Ho guardato la serietà con cui hanno pensato ai regali da chiedere, 
le espressioni assorte mentre scrivevano o dettavano i loro desideri
e le loro promesse di esser più buoni.

Ho visto i loro occhi brillare e fremere.
Ho visto i loro saltelli pieni di eccitazione e speranza.
Mi sono resa conto di come sia bello credere in qualcosa ed
ho visto in loro quella parte di me che non crescerà mai...

"Amor che nella mente mi ragiona" 
cominciò egli a dir si dolcemente che la dolcezza ancor dentro mi suona.
(Dante Alighieri)





34 commenti:

  1. La Pasticcina è fantastica, da del filo da torcere anche a Babbo Natale Che bella l'idea dell'attesa fiduciosa,
    un bacio, daniela

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh la Pasticcina è disarmante per tutti! :)

      Elimina
  2. I bambini hanno una capacità di desiderare diversa, più intensa e appassionata. Mi fa male sentire il mio più grande a volte dire "Ma intanto...", significa che sta cominciando a rinunciare e contro questo cerco di combattere con tutte le mie forze.
    Sono morta dal ridere a leggere l'approccio dei tuoi bimbi a Babbo Natale: sono personcine di gran carattere.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh lo so, le esperienze insegnano e i bambini crescono e non si illudono più su tante cose, diventano adulti passo a passo... dal canto nostro possiamo cercare di trasmettere che ci sono certe magie che sono difficili da spiegare, anche se la scienza ce la mette tutta per farlo! ;)

      Elimina
  3. Riesci a farmi volare nel tempo, in quei giorni dove, i miei bimbi (ormai quasi trentenni, dei pasticcioni insomma) fremevano per quella che è la più bella festa dell'anno, il Natale. Vorrei dirti di godere ogni secondo di ciò che di bello stai vivendo, ma lo fai già. Grazie Diana per i tuoi racconti, rimango lì dopo averti letto, ferma sull'ultima parola e sento che ogni volta sono più ricca di qualcosa di buono. Un abbraccio da Giò, una identità noiosa.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Me li godo tutti molto egoisticamente quei momenti, cerco di fermarli nella memoria e di imprimere odori, espressioni e sensazioni...Mi vivo questo pezzo di vita anche se molti non capiscono il senso delle mie scelte, ma quelli sono affari loro..non miei! :)

      Elimina
  4. Per me penso sarà l'ultimo Natale col vecchietto vestito di rosso che scende dal camino...a nove anni ormai i tarli si insinuano e qualcuno in classe mette in giro certe voci...mannaggia!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh lo so...con la crescita si perde un po' di magia del Natale, io sto mettendo a punto una "cosetta" se funziona te la passo! ;)

      Elimina
  5. Cara Diana, come ti capisco!
    Anche la mia piccola (oddio, 8 anni...) ha scritto l'altro giorno la famosa letterina...
    Credo che una parte di lei fatichi a credere che Babbo Natale esiste veramente, ma la parte infantile prevale!
    Io la guardo con tenerezza, perché anche dentro di me la bambina si fa sentire...
    Spero ardentemente che restino ancora così per molto, moltissimo tempo!
    Baci
    Elli

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Elli, si, speriamo che restino così "innocenti" per tanto tanto tempo ancora... :)

      Elimina
  6. Io ho cercato di mantenere l'approccio al Natale di quando ero bambina, contro tutto e tutti quelli che mi ripetono che da grandi il Natale nn ha lo stesso sapore....nn lo avrà per molti,ma per me ha lo stesso identico sapore e adesso che c'è il mio cucciolo (ed un prossimo cucciolo in arrivo) lo sento ancora di più.Godo di tutte le emozioni stampate sul suo volto,consapevole che crescerà,ma se ci son riuscita io a mantenere l'animo bambino cercherò di farlo mantenere anche a lui e al suo fratellino quando arriverà.Scegliere i figli e la famiglia spesso nn viene considerata una scelta adeguata ai tempi.....ma sono le stesse persone che ripetono che il Natale da grandi nn ha lo stesso sapore a pensarlo....e dunque persone che han perso il senso vero della vita.....
    Oggi mi sono dilungata perdono,ma ci sono sensazioni che nn riesco a frenare.
    Buona giornata tresor

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Perdono il senso della vita, ma pensano di aver trovato una risposta a tutto... che pena..
      Buona giornata a te, mia cara...

      Elimina
  7. Il Natale è una festa meravigliosa e quando hai bambini ti accorgi che non c'è niente di più bello. Oggi che i miei sono cresciuti rimpiango tantissimo i momenti che hai descritto tu: la scelta del regalo, le letterine lasciate sul tavolo della cucina perché gli elfi venissero a ritirarle, e l'attesa la sera della vigilia, con le orecchie tese per captare il rumore dei campanelli ... per tutti il resto ci sarà mastercard, ma per questo davvero non c'è prezzo. Conservo tutte le letterine dei miei ragazzi e proprio qualche sera fa le rileggevo, che nostalgia! Non ho bisogno di raccomandarti di fare tesoro di questi momenti perché già lo sai, io vorrei solo avere l'opportunità di riviverli, almeno una volta ancora!
    Silvana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi fanno commuovere i commenti di voi mamme con figli cresciuti. Io vorrei fermare il tempo tanto è bello questo periodo, lo so che finirà, lo so che passerà e farà male, ma quello che spero è di riuscire a portare sempre con me tutto questo amore. Non c'è amore più grande di quello di una mamma che lascia crescere i suoi figli e li guarda da lontano...

      Elimina
    2. Sei una grande Diana...anche nelle tue risposte...grazie per il tuo entusiasmo...anche i miei figli sono cresciuti ma anche questo mi riempie di gioia e ci facciamo tante risate ricordando i natali quando erano bambini...adesso punto sui nipotini che arriverano prima o poi! Life goes on!!! Maria

      Elimina
  8. che teneri....e che furbetti...praticamente adorabili...baci

    RispondiElimina
  9. ^__^
    questo è uno di quei post che tanto amo...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ehehehe..lo sapevo che ti sarebbe piaciuto, senti Vaty, se i miei figli denunciassero Babbo Natale perché non ha potuto accontentarli, ti possiamo chiamare?! ;)

      Elimina
  10. Vero che bello quando sono piccoli? Per loro il Natale è magia pura: i desideri che si avverano! E quando mai ricapiterà? Quando mia figlia era piccolina facevo di tutto per renderle i suoi Natali bellissimi.
    Ora è cresciuta, ma i regali "sorpresa" glieli faccio sempre trovare.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Brava..perché la magia è nell'inaspettato, nel non capire il perché!!! :)

      Elimina
  11. Da bambini il Natale ha una magia e un'atmosfera che da adulti é difficile rivivere, forse solo avendo bimbi intorno si riesce ad aspettare con gli occhi sgranati il momento in cui magicamente compaiono i pacchi sotto l'albero.

    A casa mia da quando siamo tutti adulti si usa mettere i regali sotto l'albero gia da qualche giorno prima (e spesso sono regali richiesti o pilotati, che tristezza!), e i bimbi di casa son troppo piccini per rendersi conto del Natale (hanno 1 anno uno, e 5 mesi l'altro)...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bisognerebbe mantenere vivo il bimbo che è in noi e il suo entusiasmo! Io i regali li metto sotto l'albero la notte di natale...poi mi bevo il latte che lasciano i bambini e mi sento un'aiutante di Babbo NAtale, che lui mica ce la fa poverino...i bimbi del mondo sono troppi! :)

      Elimina
  12. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  13. Non so quante lettere ha già scritto mio figlio di otto anni a Babbo Natale... chissà, forse teme che una sola si possa perdere e non vuol rischiare... e il grande lo guarda e scuote la testa!

    RispondiElimina
  14. Per me il Natale e' sempre stato bellissimo anche ora che sono cresciuta ... da piccola quando vedevo Babbo natale nei negozi mi mettevo a piangere da tanto ero felice .... poi non ti dico la delusione quando una mia compagna di classe mi ha detto che non esisteva ....
    Ecco questa euforia e questo entusiasmo lo sto trasmettendo anche a mio figlio e spero che duri per molto tempo perche' alla fine sono un po' bambina anch'io ...
    Bacione cara i tuoi pasticcini sono splendidi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tesoro bello, eccoti!
      Oh sai che anche io piangevo quando lo vedevo?! ...però di paura, quella barba bianca mi terrorizzava! -_-''
      Un bacio e un abbraccio..e... Brava!!!

      Elimina
  15. E' stupendo vedere i due pasticcini assorti nella stesura della lettera, sono due bimbi fantastici e sono sicura che Babbo Natale non avrà nessun problema ad esaudire i loro desideri.Ora che ci penso anche io dovrei scrivere una letterina al caro vecchietto con la barba chissà se esudirà anche i miei desideri? Spero di potervi riabbracciare al più presto. Baciotti

    RispondiElimina
  16. Da noi il 13dicembre arriva Santa Lucia e le letterine se le è gia' belle che portate via,lasciando al suo posto zuccherose caramelle.C'è un entusiasmo disarmante e,anche se ora lo gnomo grande ha scoperto l'inghippo,coinvolge tutta la famiglia.Mio marito dice che mi diverto piu' io degli gnomi -.-,ma non è affatto vero!E poi,sai che me ne importa:per certi aspetti,ho ancora 8anni!

    RispondiElimina
  17. Bei tempi quando anche la mia principessa scriveva a babbo natale.....a lui ha dato il succhiotto in cambio di bei regalini...e il natale era vera Attesa,emozione,latte caldo e biscotti...e che corse la mattina a vedere se il bicchiere era vuoto... non che adesso io non ami il Natale...l'ho gia' detto, per me inizia il 15 di Agosto ahahah , ma il Natale con bambini e' un'altro Natale,quindi goditelo ogni minuto,ogni secondo e memorizza ogni emozione...sara'per sempre! Un bacino ai pasticcini!!!

    RispondiElimina
  18. Io le lettere di Natale le scrivevo ai miei, come credo tutti quelli della mia generazione degli anni '60. La prima volta che ho scritto a Babbo Natale avrrò avuto 30 anni, e mi ha pure risposto!!! Che emozione!!! Io pur non avendo figli, il Natale lo vivo con lo stesso entusiasmo di una volta, una festa per me, il mio compagno e nei giorni clou per tutta la famiglia! Anzi, già in questo momento per sottofondo ho il CD di Michael Buble, qualche addobbo e le candele accese...my Xmas Time è già iniziato.
    Buon serata
    Sabrina

    RispondiElimina

Ogni tuo commento è il motore di questo blog, ma se lo scrivi con profilo Anonimo ricordati di firmarti o non verrà preso in considerazione.
Altresì non verranno presi in considerazione commenti che potrebbero destare polemiche. Grazie!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...