mercoledì 2 ottobre 2013

Nonni...

Faccio una gran fatica a ricordare questa
ricorrenza, relativamente nuova...
La festa dei nonni, che ormai, si sa son patrimonio 
dell'umanità! (uh mamma ho fatto la rima)


 Ci sono i nonni tradizionali.
Ci sono quelli giovani, che guai a chiamarli nonni..
Ci sono quelli che con la nonnità sentono di aver avuto
una seconda possibilità. (oh mamma, l'ho rifatta!...la rima!)
Quelli che non hanno mai tempo, quelli che sono lontani, 
quelli che "i bambini per carità...fan rumore e sporcano". 
Ci sono quelli che non hanno mai tempo e quelli che lo avrebbero
ma non hanno voglia o non sanno da dove iniziare.
Ci sono quelli che non han capito di essere i nonni e fanno i genitori.
Ci sono quelli che fanno i baby sitter (una manna dal cielo).
Ci sono quelli che viziano. Ci sono quelli severi.
Ci sono quelli saggi e quelli che non si distinguono dai bambini.


Io ho conosciuto 3 nonni.
Un nonno che adoravo e che mi faceva divertire,
mi cantava canzoni e raccontava storie. Mi portava in chiesa
e poi a comprare il gelato. Mi faceva mangiare le carote con 
lo zucchero di nascosto dalla nonna, che puntualmente si arrabbiava.
Di lui mi ricordo l'Amore
Una nonna, forte e testarda come un mulo.
Camminava dritta e fiera, che dopo tante difficoltà
c'era davvero da andar fieri di averle superate tutte.
Se aveva qualcosa da dire te la diceva. Non faceva che ripetere che
studiare era l'unica via per la libertà.
Di lei ricordo la forza.


L'altra nonna, era più severa...non sopportava gli schiamazzi 
e i piedi sul divano. Mi dava 10 mila lire ogni volta che le lavavo i capelli.
E il suo bagno profumava di sapone di marsiglia e borotalco.
Di lei ricordo la disciplina.
Il nonno che non ho conosciuto l'ho sempre provato ad immaginare
e dai racconti, era uno che sapeva il fatto suo. 
Di lui ricordo la voglia di conoscerlo.

Ad ognuno di loro è legato un ricordo, un profumo, un sapore.
E come dice una canzoncina dello zecchino d'oro che io adoro
"...c'è un patto tra di noi...
il bene che ti voglio e tu mi vuoi...
"

E il bene si sa..va oltre ogni cosa...e oltre il tempo...
e quel patto è sempre valido!



Auguri a tutti i nonni!!!!!
(e a qualsiasi tipologia apparteniate, grazie di esistere...
perché in ogni modo modo lascerete un'impronta sul cuore dei vostri 
nipotini!)





30 commenti:

  1. E pure oggi mi è uscita la lacrimuccia nel ricordare quella nonna che dapeva di borotalco, quella nonna che mi ha insegnato a fare gnocchi e fettine panate, quella nonna che mi amava e mi faceva sentire speciale, lei che era forte fiera e dura con gli altri, con me era un nuvola soffice su cui riposare. Un bacio nonna, so che ora sei su quella nuvola e mi guardi.. Giorno Diana!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buongiorno Frilly... ci son nuvole speciali lassù...

      Elimina
  2. Grazie da parte nostra. Chissà come ci vedono loro, i nipotini? Bacio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La nonna profuma, il nonno gioca e grida troppo. Una nonna li fa arrabbiare, un nonno boh..non lo sanno neanche loro...
      secondo me han già le idee chiare! ;)

      Elimina
  3. La conosco quella canzone !!!! Mi piace tantissimo ...
    I nonni ...., sono un bene prezioso ma non solo perche' tengono i nipoti come babysitter , ma perche' hanno tante perle di saggezza da cui ricavare ed imparare ...
    Auguri a tutti i nonni !!
    Buona giornata cara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sanno di altre storie, altre vite...altri tempi ed in effetti sono le radici dalle quali partiamo! :)

      Elimina
  4. Mi sono venuti i brividi a leggere questo post e ad "ascoltare" ciò che dici dei tuoi nonni...Ho ripensato ai miei, a quanto sono stati preziosi, a quanto hanno contato nella mia vita di bambina e di ragazza...a quanto mi mancano! Spesso mi capita di "rincontrarli" nei visi dei vecchini del mio quartiere e ricordo i loro visi, i loro sorrisi, la loro pazienza con me bambina.
    Grazie Diana perchè con questo tuo post stamattina, per un attimo, ho rivissuto momenti speciali che custodirò gelosamente e che racconterò ai miei figli.
    Un abbraccio,
    Grazia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io spesso guardo le mani delle vecchine e molte mi ricordano quelle di mia nonna...e a volte sembra anche a me di rincontrarla.. Che bello! :)

      Elimina
  5. Ciao Diana,
    quanti ricordi ho risvegliato leggendo il tuo post, che meravigliose sensazioni.Grazie
    A presto
    Caterina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te... eri aperta ad accettare certe emozioni! :)

      Elimina
  6. Buongiorno Diana...grazie per questa soffice e pungente carrellata di emozioni ... come molte di noi che ti stanno leggendo, ho le lacrime agli occhi, ma anche tanta gioia nel cuore

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E le lacrime devono esser di gioia quando si parla delle cose che son state...
      Perché "è stato meglio perdersi che non essersi mai incontrati"... ;)

      Elimina
  7. Va bene oggi sono un tantino scossa... ;) ma questo post è commovente! Dev'essere un tesoro immenso avere i nonni vicini, dev'essere un tesoro immenso ricordarli con tanto amore...
    Anche io ne ho conosciuti tre, ma uno se ne è andato che ero piccina e provo a ricordarlo da quello che i miei raccontano e dalle foto insieme che mi sono rimaste. Le nonne sono sempre vissute lontane, ma anche solo quel poco tempo che abbiamo condiviso, mi lega a loro fortemente...
    Grazie per questo meraviglioso post Dianina! <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vicini o lontani, buoni o cattivi...tutti lasciamo un segno nel cuore dei bambini. E tutti raccogliamo quello che abbiamo seminato...
      Un abbraccio :*

      Elimina
  8. I miei nonni li ho conosciuti tutti e quattro, Settimio, Wanda, Maria e Armando...ma ormai se ne sono andati da tanti anni.
    Quando vedo le loro foto, rivedo i loro volti nei miei genitori...e la storia continua!
    Sabrina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che bello quello che dici! E' verissimo... anche io rivedo molto dei miei nei volti dei miei genitori!
      La vita è così, in effetti, va solo avanti... :)

      Elimina
  9. Bellissime parole Diana, cercherò di ricordare i momenti più belli che mi hanno trasmesso.

    RispondiElimina
  10. È bellissimo questo post, come ci hai raccontato i tuoi ricordi e sensazioni. Io purtroppo non ho mai conosciuto nessuno dei miei nonni, purtroppo sono morti troppo presto anche x mia madre, ho solo visto 2 foto di loro. Ho sempre immaginato che fossero una figura che ti ascolta e ti accoglie sempre a braccia aperte, un rifugio sicuro.L'ho sempre e solo immaginato, ma sono convinta che sia così! Per questo a volte quando vedo i bambini di oggi, che hanno tutto, mi dico che non si rendono conto avere le ricchezze più grandi che non sono quelle materiali!! Ti abbraccio, Pam

    RispondiElimina
  11. Da piccola non volevo mai tornare a casa mia.....
    perchè ? dai Nonni mi alzavo prestissimo, scorrazzavo felice all'aperto, accarezzavo i coniglietti e gli agnelli.
    Osservavo mia Nonna fare formaggi freschi, dolci, merende. Mi comperava cerotti con disegnini colorati ogni volta che facevo tutti " giù per terra ".
    Avevo i mei grossi stivali di gomma : mio Nonno mi insegnava a sfilare le carotine da terra, le patate, respirare l'odore dolciastro dei vigneti. Poi la sera si giocava tutti insieme con le sopresine di note merendine, si ascoltavano i racconti, tra vasi pieni di caramelle e gettando qialche pezzo di legno nella stufa.
    Da qualche anno il mio bellissimo Nonno con i capelli neri e gli occhi azzurri è tra gli Angeli del cielo, mentre mia Nonna è piegata dagli anni, ma ricordiamo, ricordiamo e ricordiamo.
    A 40 anni suonati, per me ogni giorno è la festa dei Nonni !!!!!

    RispondiElimina
  12. Io ho conosciuto 3 nonni su 4:diversissimi fra di loro ma assolutamente eccezionali. I miei figli addirittura anche 4 bisnonne(chissa'xkè le donne c'hanno la pelle mmmolto piu' dura) e un GRAZIE x esserci lo dobbiamo a loro!
    Auguri anche se adesso sono quasi tutti lassu' fra le stelle e il cielo blu....(l'ho fatta anch'io la rima hi hi hi)

    RispondiElimina
  13. ahh la mia nonnina! quanto le voglio bene, senza di lei la mia famiglia non sarebbe completa.
    si chiama Silvana, è una forza della natura nonostante una vita passata dentro e fuori gli ospedali, suo marito(mio nonno di sangue) è volato in cielo molto giovane, a distanza di anni ha conosciuto il suo attuale compagno, Pino, che io chiamo nonno perchè il mio cuore lo vede così.
    tanti auguri nonni vi voglio bene.
    auguri ai tuoi nonni Diana e a quelli di tutti :)

    RispondiElimina
  14. Brividi amica mia....tanti brividi <3

    RispondiElimina
  15. Ne ho conosciuti due, lui abbastanza austero ma solo in apparenza, lei abbastanza mite ma solo in apparenza, ho moltissimi ricordi e l'esempio che mi ha segnato di due brave persone, lavoratrici, oneste e responsabili La mia nonna sarebbe stata un buon ministro delle finanze, faceva miracoli con la sua povera pensione,
    un bacino,
    Daniela

    RispondiElimina
  16. mi hai commossa ... grazie Diana . Con affetto Ilaria

    RispondiElimina
  17. Non li ho conosciuti.
    Mi restano delle foto ed i racconti di mia mamma.

    RispondiElimina
  18. Semplicemente commovente...mi ha fatto tanto riflettere, oltre al fatto di dover ricordare ai miei figli di essere fortunati ad avere tutti e quattro i nonni!! Un saluto Arabella D'Alessandro

    RispondiElimina
  19. Come al solito, quando vi leggo mi commuovo. Mi commuovo della semplicità con cui mi aprite il cuore e vi raccontate. Mi commuovo nel vedere con che semplicità le vostre parole mi entrano nel cuore lasciandomi un calore che non so descrivere.
    Un calore che mi ripaga di tutto...
    Di questo, ancora una volta, vi ringrazio TUTTE!

    RispondiElimina
  20. Mi è piaciuto moltissimo questo tuo post e devo ammettere che la lacrimuccia era latente mentre lo leggevo: i miei nonni non li ho più ma serbo nel cuore il ricordo dei sorrisi che mi regalavano tutte le volte che li andavo a trovare, dei loro abbracci calorosi, della saggezza delle loro parole e nelle loro azioni, dei racconti del duro periodo della guerra(uno dei miei nonni era un "ragazzo del 1899"). Ho imparato tanto da loro e gliene sarò sempre infinitamente grata!

    ...e rimanendo in tema di ringraziamenti e "feste": oggi ho anche un altro motivo per "festeggiare" e vorrei renderti partecipe: se ti va passami a trovare sul blog! :)
    Un abbraccio,
    Camilla

    RispondiElimina
  21. Grazie per questo post meraviglioso...Io li ho conosciuti tutti e 4 i miei nonni anche se i ricordi più belli e più recenti li ho per il mio nonno materno, mancato 3 anni fà...l'ultimo dei 4! In qualche modo, non essendo andata all'asilo, mi ha cresciuta e mi ha insegnato che il mondo è bello se siamo noi a volerlo...insomma....per me è difficile raccontare di lui perchè mi manca ancora tantissimo!!! Era un uomo eccezionale e il suo nome lo porta anche il mio bimbo che di secondo nome fà Emilio! Ho voluto chiamarlo così perchè spero tanto gli porti fortuna...spero tanto possa diventare forte, buono e saggio come era lui!

    RispondiElimina
  22. I miei nonni restano con me qui nel mio cuore...ed ora ci sono i miei genitori e quelli del mio amore che da quando e' nata la nostra pikkolina son diventati nonni....a loro ed a quelli tra le nuvolette imiei auguri piu sinceri....grazie diana....regina

    RispondiElimina

Ogni tuo commento è il motore di questo blog, ma se lo scrivi con profilo Anonimo ricordati di firmarti o non verrà preso in considerazione.
Altresì non verranno presi in considerazione commenti che potrebbero destare polemiche. Grazie!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...